Imprenditore esasperato ammazza il suo estorsore

Esasperato dalle continue minacce e intimidazioni, ha ucciso il suo estorsore. È accaduto a San Lorenzo del Vallo, piccolo centro di in provincia di Cosenza, dove il proprietario di un centro di abbigliamento ha sparato a Francesco Gabriella, 55 anni, pregiudicato: il malavitoso era andato a trovarlo nello stabilimento per imporgli l’ennesimo pizzo. Eugenio Ciliberti, 40 anni, titolare dell'azienda Full moda, subito dopo si è costituito ai carabinieri accompagnato dal suo legale e, dopo essere stato interrogato dal pm, ha ottenuto gli arresti domiciliari. A disporre la detenzione domiciliare è stato il sostituto procuratore del tribunale di Castrovillari, Baldo Pisani, al termine dell'interrogatorio, durante il quale il commerciante ha confessato di aver ucciso Gabriella, con la sua pistola, una calibro 9 legalmente detenuta. Il commerciante avrebbe anche raccontato ai magistrati di un tentativo di estorsione ai suoi danni da parte di Gabriella, che avrebbe portato a un litigio tra i due. Gabriella avrebbe aggredito il commerciante colpendolo con un pugno, e lui a quel punto avrebbe estratto la pistola e sparato. Su un registro Ciliberti aveva annotato tutte le somme pagate al racket da quando cominciarono i «ricatti».