Impresa sociale, il più bel lavoro del mondo

Nasce Make a Change, il primo movimento per lo sviluppo delle imprese a scopo sociale in Italia, ovvero la «terza via» tra profit e no profit. I soci fondatori di questo nuovo movimento sono organizzazioni professionali e individui diversi e complementari (manager, imprenditori, finanziari, professionisti) che operano eticamente in vari settori. A differenza di quelle non profit, però,le imprese a finalità sociale, infatti, generano utili che vengono in gran parte reinvestiti nell'attività stessa. Sono quindi economicamente e finanziariamente autonome nel medio-lungo termine e necessitano di fondi filantropici o di capitale paziente solo nella fase di avvio. Fra questi protagonisti di un radicale mutamento del capitalismo, ci sono istituzioni finanziarie, organizzazioni filantropiche ed aziende come Bank of England, Schwab Foundation, Social Edge e Whole Foods. In Italia esistono poche ma significative esperienze di impresa a finalità sociale, realizzate da imprenditori brillanti, coraggiosi e illuminati, come Ugo Bressanello, Ilario Cucchi, Francesco Castria, Sergio Urbani, Matteo Guidi e Andrea Limone. Per trovarne altri, Make a Change lancia il concorso «Il più bel lavoro del mondo»: una competizione - che sarà promossa annualmente -rivolta a tutti coloro che propongono una business idea finalizzata allo sviluppo e avvio di un'impresa a scopo sociale sul territorio italiano, supportandoli nell'avvio della loro impresa di scopo sociale attraverso una vasta rete di partner professionali, industriali e finanziari.