Imprese, nasce la rete dei fidi Così la Liguria affronta il taglio ai fondi europei

La Regione Liguria ha dato vita a «Rete Fidi Liguria», consorzio di garanzia collettiva di fidi per le imprese dei settori industria, artigianato, commercio, cooperazione e agricoltura. Con questa operazione i confidi liguri potranno raddoppiare il valore degli affidamenti, che oggi ammontano a 50 milioni di mezzi patrimoniali propri e pubblici a fronte di 400 milioni di finanziamenti bancari per 5.000 imprese. La società è stata costituita dalla finanziaria regionale Filse d’intesa con la Regione e con le associazioni di categoria dei settori interessati. Il presidente della Regione Claudio Burlando e il presidente di Filse Edoardo Bozzo hanno spiegato che l’obiettivo strategico della società consortile è puntare al rating A, per ottenere tassi di interesse ridotti sul prestito.«È una prima risposta alle nuove regole imposte da Basilea 2 - spiega Burlando -. Consentirà di affrontare con più forza la stretta ai fondi europei»