Imprese, viale Monza è la strada dei record: 1.300 insegne

È viale Monza, con oltre 1.300 esercizi, la via con più imprese a Milano; sul podio anche via Vincenzo Monti (1.279 imprese) e via Padova (967), e «solo» al quarto posto corso Buenos Aires (con 914), considerata una delle «vetrine» commerciali simbolo della città. Sono questi alcuni dei dati che emergono dall’indagine sulla distribuzione delle sedi di impresa e unità locali (quindi non soltanto negozi ed esercizi commerciali) nelle oltre 4 mila vie del Comune di Milano, effettuata dalla Camera di commercio di Milano attraverso il Lab MiM (Laboratorio Monitoraggio Imprese Milano) e aggiornata ad aprile 2011. Un dato curioso fornito dall’indagine riguarda le strade più «rosa» della metropoli: via Solferino, corso Venezia e via Marghera sono infatti le uniche tre vie del capoluogo lombardo in cui le imprese con titolare donna formano la maggioranza (rispetto a una media milanese del 23,7%). I negozi trovano invece la loro «casa» nel triangolo compreso tra via Padova, viale Monza e corso Buenos Aires e, per densità, in via Moncalieri e in piazzale XXIV Maggio, dove gli esercizi al dettaglio rappresentano oltre 2 imprese su 3 tra quelle presenti. Viale Monza è invece l’arteria con il maggior numero di ristoranti (50, pari all’1,1% del totale milanese), anche se la densità di ristoranti più elevata si trova in via Chiese, vicino all’Università Milano-Bicocca. Per dormire, la scelta «obbligata» è via Porpora, sulla quale si affacciano ben 10 alberghi (1,5% del totale) e le vie intorno alla Stazione Centrale. Infine, per intrattenimento e ricreazione emergono, dietro al Castello Sforzesco via Giuseppe Pozzone (con il 3,8% del numero complessivo di imprese nel settore attive a Milano), viale Monza, via Larga e piazza della Repubblica.
Quindi, tirando le somme, è viale Monza la strada più «imprenditoriale» di Milano, con oltre lo 0,69% del numero complessivo di imprese presenti in città, seguita, come abbiano visto, da via Vincenzo Monti, via Padova e corso Buenos Aires. Chiudono la «top-ten» via Vittorio Pisani (772 imprese), corso Venezia (750) e corso Lodi (742). Quanto alle vie più «rosa», in termini quantitativi, per tre imprese in più via Padova si posiziona al primo posto per il numero di attività con titolare una donna (126 unità, considerando le sole ditte individuali, pari all’1% di tutte le imprese rosa a Milano). Seguono nell’ordine viale Monza (123 unità), corso Lodi (76 imprese). Scendendo ancor più nel dettaglio della ricerca, via Padova è quest’anno la via con più negozi al dettaglio di Milano (292 imprese), davanti a viale Monza: in queste due arterie sono concentrati quasi il 2,5% di tutti i negozi della città. Seguono corso Buenos Aires (236), via Ripamonti (138), corso Lodi (135), via delle Forze Armate (127), via Paolo Sarpi (124) e corso Vercelli (120).