Imprese, voci dall'Italia che reagisce alla crisi

Secondo <em>Watson Wyatt Global Strategic</em>, le imprese reagiscono con efficacia alla crisi. Raccontate al <em>Giornale.it</em> la vostra esperienza. Come reagite? Quali le difficoltà? Cosa chiedete? <strong><a href="mailto:italiachelavora@ilgiornale.it" target="_blank">italiachelavora@ilgiornale.it</a></strong><br />

Milano - Ancora una volta le piccole e medie imprese, muscoli d'acciaio del sistema economico italiano, danno un segnale chiaro. Guardare avanti. Sono, infatti, le imprese che hanno fatto grande l'Italia a dimostrare come è possibile sopravvivere anche nei periodi di grande turbolenza. In un periodo come questo, segnato dall'instabilità finanziaria e minato dal panico generato dal calo della produttività e dalla crisi internazionale che colpisce tutti i Paesi, le pmi si stanno rimboccando le maniche anche grazie alla loro estrema flessibilità e tenacia.
Secondo una recente indagine globale, condotta dalla Watson Wyatt Global Strategic Reward su un campione di 1400 aziende di tutto il mondo, "le imprese italiane starebbero reagendo in maniera di efficace rispetto ad altri paesi, Stati Uniti compresi".

Racconta la tua storia di imprenditore al tempo della crisi A queste imprese - piccole, medie o grandi che siano - ilGiornale.it vuole dare voce aprendo un forum che metta in comune le difficoltà incontrate, gli obiettivi raggiunti o ancora da raggiungere, le iniziative intraprese.
Quali sono i rapporti con le banche? Ci sono difficoltà per l'accesso al credito? Il sistema Italia è troppo burocratizzato e costoso per le imprese? Ci sono problemi di infrastrutture che appesantiscono i prezzi di produzione? Quali sono le liberalizzazioni da proporre?
Ma non solo. Raccontateci quali iniziative avete intrapreso per rivalutare la vostra impresa, per convertire la produzione, per rimettere in moto la macchina. Per superare la crisi crescendo.

DOVE CONTATTARCI IlGiornale.it vi invita a scrivere una mail a italiachelavora@ilgiornale.it per raccontare la vostra esperienza. Le vostre storie di imprenditori saranno pubblicate, nei prossimi giorni su il Giornale