«Inaccettabile aver speso soldi per Halloween»

Inaccettabile, ripete. Chi lo conosce un po’ lo sa, che l’Arcivescovo di Genova, Tarcisio Bertone, non risparmia toni duri se la critica gli pare doverosa. E così è stato ieri. Prima durante l’omelia della Messa di Ognissanti nella Cattedrale di San Lorenzo, poi ancora al termine della funzione, il cardinale ha scandito che no, quello di Halloween non era proprio un evento degno di attenzione, visto che coincide con Ognissanti. E se l’è presa con la circoscrizione Centro Est, che per l’amena manifestazione ha pure stanziato fondi. Troppo davvero, perché la tradizione «del grato ricordo dei defunti» deve «essere insegnata in ogni famiglia ai bambini e ai giovani del nostro tempo. Io vorrei che i genitori, i parenti e le famiglie usassero lo stesso dispendio di energie, di tempo e di soldi dedicato a un evento insensato come quello di Halloween per educare ai valori veri, come quelli della comunione dei santi e dei defunti». Quanto ai fondi stanziati dalla circoscrizione: «Questo non è accettabile - ha detto il cardinale -. Io elogio le istituzioni pubbliche per ciò che fanno per le nuove povertà e per il centro storico, ma lo spreco di questi soldi è inaccettabile». Che poi: «Mentre da una parte si lesinano briciole, per esempio per le parrocchie del centro storico, dall’altro si sprecano risorse pubbliche in questi modi. È una contraddizione bruciante e per questo io invito tutti a ripensare a queste tradizioni e questi modi di intervenire presso la nostra comunità cittadina».