Incandidabilità, la sinistra accelera ma il Pdl: "Possibile ricorso al Tar"

La sinistra vuole usare la legge Severino: "Anche in caso di voto anticipato, non potrà essere messo in lista". Ma Nitto Palma: "Sollevare le questioni giuridiche al Tar"

L'offensiva della sinistra manettara e giustizialista è in corso. Gioca di sponda tra il presidente della Giunta per le elezioni di Palazzo Madama Dario Stefano e i senatori grillini. In sottofondo il piddì che, come al solito, trama dietro le quinte per riuscire a colpire l'avversario di sempre, il nemico numero uno: Silvio Berlusconi. Tuttavia, la partita sulla incandidabilità del Cavaliere non è affatto scontata. "Sarebbe comunque percorribile un ricorso al Tar nel cui ambito si possono sollevare tutte le questioni giuridiche già sollevate in Giunta", ha annciato ad Affaritaliani il presidente della commissione Giustizia del Senato Nitto Francesco Palma.

Se il governo dovesse cadere prima del voto del Senato sull'incandidabilità, Berlusconi rischierebbe di non potersi candidare alle prossime elezioni. Non c'è nulla di certo. Ma sicuramente questo è l'obiettivo a cui sta lavorando, notte e giorno, la sinistra. Spulcano i codici per trovare la leggina che gli permetta di portare gli italiani alle urne senza doversi confrontare con il Cavaliero. La batosta incassata alle ultime elezioni brucia ancora. Non a caso Stefano ha già messo gli occhi sulla legge Severino sull'anticorruzione. "A me sembra impossibile che gli organi preposti alla validazione del risultato elettorale, in primis la Corte di Appello, possa validare l’elezione di uno incorre nelle prescrizioni della legge Severino", spiega il presidente della Giunta per le elezioni di Palazzo Madama che, intervistato da Radio Capital, cita un precedente: "Alle ultime amministrative la legge è già stata applicata, vedi il caso di Tarzan". Si tratta dell'esponente del Sel Andrea Alzetta che è stato dichiarato non proclamabile dopo l’elezione in Consiglio comunale a Roma. Su questo tavolo si vuole muovere la sinistra. Ma la partita è ancora aperta. "La legge Severino prevede le categorie di incandidabilità che riguardano quei soggetti incorsi in una condanna e, nell’eventualità si verifichi nel corso del mandato parlamentare, la decadenza - fa notare Nitto Palma - qualora l’Aula non si dovesse pronunciare sulla decadenza in ragione dell’eventuale caduta del governo e dello scioglimento del parlamento, la Corte d’Appello potrebbe assumere il provvedimento indicato, fermo restando che comunque sarebbe percorribile un ricorso al Tar nel cui ambito si possono sollevare tutte le questioni giuridiche già sollevate in Giunta". Sebbene la legge dica quando uno si trova in una situazione di incandidabilità consentendo così alla Corte d’Appello di sospenderlo dalle liste elettorali, l'ex Guardasigilli fa notare che si può agire davanti al giudice amministrativo avanzando le questioni giuridiche già presentate davanti alla Giunta per le elezioni.

Il 28 agosto scadono i venti giorni che spettano al leader del Pdl per presentare la propria difesa. Come fa notare la Stampa, in Giunta non è stato perso tempo nell’avviare la procedura per la decadenza dal mandato da senatore del Cavaliere. Insomma, sebbene non esistano precedenti in materia, Stefano sta cercando di far rispettare il regolamento alla lettera. A questo punto gli occhi sono puntati sulla posizione che verrà assunta dai vertici del Partito democratico. Da via del Nazareno, però, arrivano già i primi segnali di guerra. Il piddì non intende consentire l'agibilità politica a Berlusconi. In una intervista a Repubblica il ministro per gli Affari regionali Graziano Delrio chiarisce che l’esecutivo "è nato per aiutare l’Italia ad uscire dalla crisi. I problemi giudiziari di Berlusconi non li abbiamo creati noi. Non siamo la causa e non saremo la soluzione". Dalle colonne del Corriere della Sera, invece, il capogruppo democrat alla Camera Roberto Speranza ha chiuso la porta alle trattative dal momento che il Pd "voterà per la decadenza" del leader Pdl.

Commenti

cicero08

Lun, 12/08/2013 - 16:01

Ma quale vendetta? Quello enunciato da Stefano è un chiarissimo principio di legge, la Severino, approvata con i voti del PDL...

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Lun, 12/08/2013 - 16:01

Non ci sono "leggi e leggine" da spulciare, c'è la Severino votata anche dal PdL che prevede l'incandidabilità per chi ha alle spalle una condanna superiore ai 2 anni. Cosa vogliono sollevare? C'è anche un precedente. Fine dei giochi!

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Lun, 12/08/2013 - 16:20

Amen!!

@ollel63

Lun, 12/08/2013 - 16:21

zi-sinistron, che pena!

unosolo

Lun, 12/08/2013 - 16:26

tempo dietro ho scritto " CRAXI due " ma non solo io la vedevo in cosi , oggi che alcuni sinistri insistono ed hanno convinto i grillini oltre il SEL ed altri vogliono togliere il più presto possibile un grande ostacolo al loro cammino . Non è bastata la condanna si vuole ad ogni costo essere sicuri di eliminarlo politicamente , mi domando se non riescono in questi modi cosa altro si inventeranno ? La sx è insediata nelle parti alte della casta e ne dirige lo spostamento , per colpa di questi sotterfugi o guerra privata stanno distruggendo la nazione da oltre 20 anni .

Ritratto di marforio

marforio

Lun, 12/08/2013 - 16:27

La solta solfa di beceri rossi .Quelli che hanno la coscienza sporca di sangue e le mani piene di catrame.

robertinho

Lun, 12/08/2013 - 16:36

per prima cosa io li lascerei andare al governo, durerebbero un paio di mesi, nessun pericolo tanto non posso no fare piu' danno di quanto ne hanno fatto gia' all italia.

robertinho

Lun, 12/08/2013 - 16:41

esatto, le aziende se ne stanno andando via dall italia, quando poi la gente cerca posti di lavoro, andassero a cercarlo dalla fiom.

Ritratto di Scassa

Scassa

Lun, 12/08/2013 - 16:49

scassa Lunedì 12agost Ma quanta paura fa un Signore di 77 anni con le mani moooooolto più pulite di tuto il parlamento,governo ,organi istituzionali ,giornalini,banchine,istituzioncine lobbistiche,e colli di ogni colore che per decenni si sono fatti le budella d'oro alla faccia nostra ,irridendo i per sovrapprezzo !!!!!! Quanta paura di rimetter i il Pozzo di San Patrizio Quelli che ci stanno togliendo anche il capo carismatico con ogni accusa le più infamanti . Gli stessi che ci stanno svendendo e con la loro stessa Madre . Pecunia non olet !

jakc67

Lun, 12/08/2013 - 16:49

e se berlusconi se ne andasse in pensione e lasciasse andare quest italietta alla malora che si merita? quanti di quelli che ora stanno qui a controbattere agli idioti sinistri alle ultime votazioni non hanno votato o si sono fatti abbindolare da grillo? adesso la guerra è persa, cada sansone e tutti i filistei...

jakc67

Lun, 12/08/2013 - 17:01

se la legge severino dice vosì, non conta nulla sapere in base a quali accordi con la sinistra infida e traditrice il pdl l abbia votata. il pdl è stato fesso: cornuto e mazziato, si dice e io se non cade il governo entro le ferie voterò grillo, non perchè ci credo, ma perchè voglio vedere gli italiani finalmente nella mer@a che tanto hanno bramato...

Cosi_la_penso

Lun, 12/08/2013 - 17:22

Ma quale vendetta? i condannati devono espiare la pena inflitta che per molti andrebbe maggiorata perche chi l'ha commessa ha abusato della fiducia ripostagli da milioni di elettori. E adesso censurate e scatenate i soliti quei tre o quattro insolenti che minacciano,ingiuriano , alternano minuscole e maiuscole per darsi un tono , ma in realta' la maggioranza dei loro bersagli non li degna neanche di una risposta .

sale.nero

Lun, 12/08/2013 - 17:29

Come sempre bisogna rendere difficili le cose semplici, sennò che ci sta a fare tutta quella gente a Montecitorio che mangia pane a tradimento? A Berlusconi, con le sue capacità organizzative imprenditoriali dimostrate in privato, non ha avuto gioco facile e gli hanno creato ogni sorta di teoremi pur di non fargli raggiungere gli obbiettivi. Il TAR, anch'esso politicizzato, come si esprimerà? Non lo voglio dire, ma il grande fratello vigila e sembra abbia deciso: "questo matrimonio non s'ha da fare!". Rimarrà Strasburgo: Merkel che dice? Altro grande fratello con pollice verso. Rimangono solo i suoi elettori nel continuare a sostenerlo.

carpa1

Lun, 12/08/2013 - 17:35

Tempo perso, il TAR può al massimo salvare un Esposito, non certo un Berlusconi.

coccolino

Lun, 12/08/2013 - 17:48

CARI SINISTRATI, AVETE SOLO PAURA...IN DEMOCRAZIA, SE UNO VIENE ELETTO CON IL VOTO DEL POPOLO, HA TUTTI I DIRITTI DI ESSERE ELETTO...O VOLETE CHE PASSIAMO AL COLPO DI STATO?

Holmert

Lun, 12/08/2013 - 17:57

Quando ci fu mani pulite, fu chiaramente un'azione della magistratura per sbarazzarsi del CAF e consegnare il governo alla gioiosa macchina da guerra di Occhetto. Difatti cosa scoprì "mani pulite"? L'ombrello. Tutti si sapeva che i partiti andavano avanti a furia di tangenti, tanto che un padre della patria, tal Ugo la Malfa, quando fu dei fondi neri, molto prima di mani pulite, che anche il suo partito aveva preso, ebbe a dire: rubare per il partito non è reato. E nessuno se ne fece meraviglia. Quindi, ripeto, cosa scoprì mani pulite? L'acqua calda? Fu un'azione per mettere al potere il PDS . Senonché arrivò la sorpresa Berlusconi con la sua FI, che sbaragliò Occhetto ed i suoi macchinari da guerra. Da allora MD e tutta la sinistra comunista e post, ebbe un unico scopo, fare fuori Berlusconi con ogni mezzo. 42 processi penali, 600 verifiche alla sua azienda,2000 udienze, milioni spesi dal cavaliere per difendersi.. Insomma una persecuzione che solo chi ha la follia ideologica purpurea che gli annebbia la ragione, non vuole capire. Ora dopo 20 anni di inseguimento a gomito, la preda è stata presa nella rete ed è sicuro che costoro non se la lasceranno scappare. Nessuno potrebbe rendere più Berlusconi un uomo libero, pena una buriana che ricordi Capo Horn. E non si escludono moti di piazza, con l'esercito armato di sx pronto a scendere(centri sociali, black bloc, tute bianche, non tav, etc.) Berlusconi ed i suoi trovino altre vie, pensino qualcosa di concreto. Contro hanno la legge, per di più avallata da loro. Ma si può essere così f.ssi?

Ritratto di riccio.lino.porco.spino

riccio.lino.por...

Lun, 12/08/2013 - 18:04

@coccolino. tu passa dal via e paga pegno, inetto!

angelomaria

Lun, 12/08/2013 - 18:05

i soloti che ha tutti costi cercano di fare cader un governichhio logorato proprio dagli stessi ladroni d'una volta

tudai53

Lun, 12/08/2013 - 18:07

@coccolino. non è paura, ricorda che in democrazia dovrebbe essere eletto una persona che non sia un delinquente, il suo diritto è solo andare in cella come qualunque altra persona que delinque! questo non è colpo di stato è solo la legge che tutti devono rispettarla anche uno che ha miliardi e votato da milioni di persone!

cicero08

Lun, 12/08/2013 - 18:10

X coccolino: vi mancherebbe il generale comandante e poi stai attento La maggioranza e' quella dell'aria coi e partite.

Pazz84

Lun, 12/08/2013 - 18:11

è tutta colpa di quei comunisti del PDL che hanno votato assieme al PD la legge Severino. Ovviamente l'hanno votata col chiaro intento di applicarla a tutti fuorchè a Berlusconi. Lui è "speciale"

Ritratto di Carlito Brigante

Carlito Brigante

Lun, 12/08/2013 - 18:13

Se il Cav non fosse candidabile adesso, l'improvviso vuoto che si creerebbe applicando la legge votata anche dal PDL spezzerebbe il cuore a milioni e milioni tra elettori, simpatizzanti e dipendenti. Non possiamo permettere un tale scempio, urge un salvacondotto, una grazia, un accordo. Dopo venti anni di cura non mi sembra il caso interrompere così bruscamente

Maria Teresa Pi...

Lun, 12/08/2013 - 18:17

Io al posto della famiglia Berlusconi avrei già chiuso le aziende Mediaset e tutto quanto ci sta intorno...50.000 persone e forse più a casa...porterei via i miei soldi dall'Italia e non mi farei più vedere, così i milioni di tasse pagati ogni anno andrebbero in fumo per le casse dello stato e creerei un bel problemino da risolvere ai sinistri che non sanno fare altro che pensare a come rovinare Berlusconi...siamo in mano a dei malfattori, buoni a niente ma capaci di tutto.

unosolo

Lun, 12/08/2013 - 18:18

quando si parla della legge che deve essere al di sopra delle parti di quale nazione parlano ? nella nazione ITALIANA sembra tutta una cosa a se , o meglio si mandano farabutti a casa , assassini a casa , stupratori a casa ma guarda caso un leader politico capo di una grande coalizione, anche se di dx , lo si vuole eliminare solo con la legge usando compagni di merenda . Si possono accettare sentenze solo su teoremi ? Il vero problema è la non verità , se uscisse fuori quanti soldi di risarcimento e chi li dovrebbe dare ? le toghe no di certo ma lo stato si , ed ecco che non vogliono la separazione della carriera e la responsabilità civile dei danni , no non vogliono essere loro a risarcire e la sx lo sa per questo che spingono verso la condanna , per liberarsi di chi vuole che lavorino seriamente e serenamente liberi di non sbagliare o castigare i buoni.

agosvac

Lun, 12/08/2013 - 18:30

Egregi sinistroidi, siete veramente patetici! Ma davvero credete che Berlusconi anche se non candidabile non può lo stesso continuare a fare politica e ad essere il leader del Cdx? Se lo credete siete, oltre che patetici, anche molto, molto stupidi. E dire che avete un esempio proprio con quel grillo con cui alcuni di voi vorrebbero fare accordi. Il capo del M5S non è candidabile, in Parlamento, se ci entra, ci entra solo da ospite, eppure resta il capo del movimento. Non c'è nessun magistrato, non c'è nessuna legge, non c'è neanche la Costituzione più bella del mondo che può impedire a qualcuno di fare politica dall'esterno del Parlamento. Sarebbe bene che questo lo capiste, anche se, date le scarse capacità mentali che vi ritrovate, la cosa è per voi difficile. Credo che alcuni di voi stiate pensando a reintrodurre la pena di morte dato che non essendo in guerra o alla fine di una guerra non potete fare a Berlusconi quello che hanno fatto i sinistroidi dell'epoca a Mussolini!!!

Socialdemocrati...

Lun, 12/08/2013 - 18:31

Se la legge Severino è stata già applicata, non vedo perché per Berlusconi le cose debbano essere differenti. Io ritengo che questa sia una legge giusta perché un condannato definitivo non deve potersi candidare altrimenti anche Totò Riina potrebbe diventare primo ministro.

Ritratto di SilvioSalvo

SilvioSalvo

Lun, 12/08/2013 - 18:38

Gentilissimo Sergio Rame..lei ha assolutamente molta e piena ragione su quello che scrive per fortuna abbiamo ancora gironalisti che pensano a quello che scrivono io penso pure che facessimo ricorso alla corte europea che deve sapere quello che sta capitando in italia.la a brusselx il grande CAV e piu' che stimato e d e' solo gelosia se ci sono malelingue.ora facciamo capire quanti siamo e sentire la nostra voce da cui. Siamo tutti pronti per la bataglia e Silvio e' il nostro unico lider e stra vinceremo ancora.forza SILvio e Forza ItaliA,

Giovanni Guazzora

Lun, 12/08/2013 - 18:42

Silvio sei Forte e sei nei nostri cuori anche se siamo Interisti . Per sempre con Te

Pinozzo

Lun, 12/08/2013 - 18:42

Holmert, "rubare per il partito non e' reato"? Ugo La Malfa non ha mai pronunciato una frase simile. Non so dove abbia letto tale calunnia, ma verifichi meglio le sue fonti.

Ritratto di fabiobonari

fabiobonari

Lun, 12/08/2013 - 18:48

Non è dannoso leggere il "Capitale": è deleterio studiarne la recensione sul Bignami.

Ritratto di giuseppe isacchini

giuseppe isacchini

Lun, 12/08/2013 - 18:48

La sinistra dovrebbe favorirla la candidatura dell'ex Cavaliere e non ostacolarla, non si può lasciare che quest'uomo passi alla storia solo per il baciamano a gheddafi, il caso ruby, la bandana, il bunga bunga eccetera. A 77 anni può ancora fare molto per il suo Paese. Io ci riprovo, come dicevano gli antichi: repetita juvant.

LAMBRO

Lun, 12/08/2013 - 18:51

Con questo atteggiamento la sinistra CONFERMA, se ancora non lo fosse, la PROPRIA AZIONE PERSECUTORIA NEI CONFRONTI DEGLI AVVERSARI !! Non HA neanche il PUDORE di DISSOCIARSI da ANGHERIE GIUDIZIARIE PREMEDITATE PALESEMENTE ANOMALE EMESSE DA COLLEGI PALESEMENTE PREVENUTI E BUGIARDI . Neanche si VERGOGNANO di CAVALCARE LE INGIUSTIZIE DI STAMPO FASCISTA. Arrivano alla ABERRAZIONE DITTATORIALE DI RIFIUTARE QUALSIASI SANATORIA pur DI CRIMINALIZZARE L'AVVERSARIO!!! NON SONO GIUSTIZIALISTI!! SONO ANTIDEMOCRATICI CHE METTONO A REPENTAGLIO LA LIBERTA' DI TUTTI.

gigi0000

Lun, 12/08/2013 - 18:57

Berlusconi, se colpevole avrebbe mai approvato la legge Severino? Nella domanda c'è la risposta. Soltanto in Italia la condanna avrebbe potuto essere emessa e confermata, superando infine anche il vaglio di legittimità, infatti la giustizia italiana è al 158° posto al mondo. Pur essendo berlusconiano, temo che il dettato della legge non lasci alternativa all'incandidabilità, mentre credo nella possibilità di azioni contro la sentenza della Cassazione. Se non intervenisse qualche provvedimento di salvaguardia - certamente non facile - l'abominio creato dai giudici eviterebbe la candidatura di Silvio Berlusconi, ma non la sua opera, diretta, o indiretta, a capo di Forza Italia e la partita resterebbe ancora aperta. Se invece la cialtroneria delle opposizioni si prestasse ad un ulteriore abominio, qualche guerra di liberazione, soprattutto al Nord, credo sarebbe probabile, con le conseguenze prevedibili.

Paul Vara

Lun, 12/08/2013 - 19:07

Ripulire il Parlamento dalla feccia (di destra come di sinistra) senza distinzioni.

roberto78

Lun, 12/08/2013 - 19:27

Attaccati a cavilli per cercare scappatoie... Basta!!!!! Ma quale Italia volete???? È così necessari candidare un quasi ottantenne condannato???? Non esiste nessun altro nel centrodestra che valga qualcosa????

'gnurante

Lun, 12/08/2013 - 20:30

batosta? quale batosta?

Totonno58

Lun, 12/08/2013 - 21:02

Vendetta?!?...bella questa, fa rima con barzelletta, non a caso...

michetta

Lun, 12/08/2013 - 21:05

Ho già' detto, ma non me lo hanno passato. Chissà perché? In questo Paese, il colpo di stato, non ci potrà mai essere, in quanto i magistrati si sono guadagnati la difesa continua delle FF.AA. (Tutte e quattro), concedendo (facendo concedere dai loro amici politicanti di sinistra) la equiparazione delle carriere, stipendi , ferie ecc. ecc. ai generali e colonnelli, che si guarderanno bene dall'andare "contro" di loro, in casi.......estremi!

verbus

Lun, 12/08/2013 - 21:06

pensiero sinistro: "mi piacerebbe battere berlusconi politicamente" MAGARI PERO'SOLO DOPO UNA BELLA CONDANNA....perchè sforzarsi quando si può vincere facile??????(è tutto da vedersi)

James Cook

Lun, 12/08/2013 - 21:54

@Holmert,non posso che darele ragione!Lei è un f.sso.....

bruna.amorosi

Lun, 12/08/2013 - 22:17

AMICI ma che rispondete a fare a questi provocatori kompagni? lo sapete cosa succede quando una ferita infetta non viene pulita e disinfettata no? fa la cancrena , Loro stanno facendo tutto questo baccano perchè hanno paura di BERLUSCONI ma sono talmente scemi di non accorgersi di avere gia' la cancrena galoppante a furia di coprire il loro marcio .

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Lun, 12/08/2013 - 22:51

Penso proprio che Berlusconi ci dovrà Governare per altri cinque anni e né PD e né Severino potranno fermarci; parola di un sostenitore del PDL e di Forza Italia. L'invidia sociale della sinistra dovrà soccombere contro il voto Popolare e saranno sommersi.

piserik

Mar, 13/08/2013 - 00:01

Sergio Rame scrive: «...Da via del Nazareno, però, arrivano già i primi segnali di guerra. Il piddì non intende consentire l'agibilità politica a Berlusconi...» Scusate ma che altro potrebbe fare di fronte a tanta evidenza? Se i governanti non rispettano le leggi, chi altri dovrebbe rispettarle? Berlusconi è stato giudicato colpevole e si tolga dai piedi: in 20 anni non ha combinato nulla di buono se non aumentare la sua ricchezza. Questi sono fatti, fatti per tutti e senza interpretazioni. Da ricordare alle prossime elezioni.

davidebravo

Mar, 13/08/2013 - 00:47

Egregio Sergio Rame, la sinistra non "vuole usare la Legge Severino", come scrive nel titolo. La Legge Severino è una Legge voluta e votata dal Governo da voi sostenuto (Monti) e, come tutte le leggi, non si usa per volontà ma si applica per obbligo. Se lo ficchi nella testolina, la sinistra non c'entra, avete fatto tutto da soli ed ora è il PdL a cercare il codicillo per garantire la famosa agibilità politica a B, non certo la sinistra che per definizione è statica, inetta, incapace a perseguire una strategia politica, e come al solito sta a guardare.

Ritratto di PATATRAC73

PATATRAC73

Mar, 13/08/2013 - 01:05

Cicero08 e El Presidente, hanno anticipato il mio pensiero,perciò mi taccio e saluto.

James Cook

Mar, 13/08/2013 - 01:55

Holmert carissimo,non posso che darle ragione! Lei è un f.sso

Bartleby

Mar, 13/08/2013 - 08:21

Nitto Palma, presidente della commissione giustizia, non conosce la legge. Questo sono gli esponenti del PDL, gente messa al suo posto per obbedire agli ordini del capo. Come la Gelmini all'istruzione, di cui ancora si ride per il tunnel dei neutrini, o Alfano all'interno, che non sa cosa fanno i suoi funzionari.