Incendio all’Ansaldo Energia, bruciano i documenti

Rogo negli uffici di Ansaldo Energia. L’incendio è divampato venerdì sera verso le 23 e ha colpito quattro uffici del dipartimento amministrazione, finanza e controllo, compresi quella della società di revisione dei conti Deloit. Nessun ferito ma danni ingenti. E soprattutto tanta preoccupazione che nel rogo fossero andate distrutte carte legate all’inchiesta sulle pensioni facile per l’amianto. Nessun pronunciamento dei vigili del fuoco sulle cause dell’incendio anche se non sarebbero state trovate tracce di un eventuale atto doloso. Ieri mattina, oltre ai tecnici dei vigili del fuoco, hanno eseguito un sopralluogo anche gli investigatori che seguono l’inchiesta sulle pensioni dei lavoratori a rischio amianto e che, saputo del rogo, hanno verificato che le fiamme non hanno interessato gli uffici del personale in cui sono conservate le posizioni di ex dipendenti legati in qualche modo all’indagine. I dipendenti di Ansaldo Energia, azienda del gruppo Finmeccanica che produce turbine e apparati per la produzione di energia elettrica, sono soltanto a Genova 2.500.