Incendio in casa: fuga con la figlia tenuta in braccio

Per spegnere l’incendio innescato dalla stufa a legna, una giovane donna di Parabiago ha rischiato di morire e solo per un soffio è riuscita a salvarsi, fuggendo di casa con la figlioletta in braccio e i vestiti in fiamme. Poi sono arrivati i vigili del fuco che hanno rimediato alla leggerezza della vittima. Protagonista una donna di 29 anni, residente sulla Provinciale 147 che ieri in tarda mattinata si è messa ad armeggiare con la stufa a legna. Dalla quale si sono sprigionate delle fiamme che lei ha cercato in qualche modo di spegnere con gli abiti che hanno subito preso fuoco. Soccorse dal 118 madre e figlia sono state medicate in ospedale per le ustioni, fortunatamente lievi, riportate.