Incendio in casa: muoiono due anziane sorelle

La solitudine, l'età avanzata, la malattia, la modesta condizione sociale ed economica: è questo il contesto in cui sono morte due anziane sorelle nell'incendio di un piccolo appartamento in uno stabile popolare alla periferia di Milano. Il cortocircuito di una lampada, che ha fatto divampare le fiamme, sembra essere stata solo la causa contingente del dramma. Angela e Adele Scuratti, di 76 e 82 anni, nate a Nova Milanese, abitavano in un bilocale di un complesso pubblico dell'Aler in via Stamira d'Ancona. Erano lì da sempre: negli ultimi anni la più anziana si era ammalata di Alzheimer. Sembra che la stessa patologia stesse insorgendo anche nella più giovane. Sta di fatto che da tempo le due donne non erano più autosufficienti e avevano strani comportamenti: litigavano fra loro e con i residenti, lasciavano involontariamente aperto il gas la cui erogazione, la settimana scorsa, era stata interrotta per motivi di sicurezza. Le donne erano seguite dall'assistente sociale che aveva assegnato loro una badante moldava, Emma. Proprio lei, ieri mattina, ha aperto la porta e le ha trovate morte.