Incendio distrugge l’archivio del San Raffaele

Un incendio sulle cui cause i carabinieri stanno ancora cercando di fare chiarezza ha distrutto la scorsa notte l’archivio cartaceo dell’ospedale San Raffaele di Milano. Ai vigili del fuoco di Monza, Gorgonzola, Milano sono occorse oltre quattro ore per domare le fiamme che hanno distrutto l’intero piano terra dello palazzina di quaranta metri appena ristrutturata e adibita a deposito dei documenti di archivio.
Erano da poco passate le ore 22 quando l’allarme è giunto ai carabinieri della stazione di Vimodrone. Un automobilista infatti ha riferito ai militari che in una palazzina situata in località Cassinella, al confine con il comune di Segrate, si levavano alte fiamme. Immediato dunque l’intervento dei militari della compagnia di Sesto San Giovanni che, giunti sul posto, hanno impedito l’accesso a residenti e curiosi che si accalcavano nella zona e hanno lavorato alacremente insieme ai vigili del fuoco sopraggiunti nel frattempo da Milano e dalla Brianza per evitare che l’incendio si propagasse.
Per ore i pompieri sono stati impegnati a domare le fiamme che avevano completamente avvolto lo stabile. La grande quantità di materiale cartaceo ha, infatti, reso più arduo il lavoro dei soccorritori e delle forze dell’ordine. Solo verso le due di notte i pompieri hanno domato l’incendio. Impossibile stabilire al momento l’entità dei danni. I carabinieri non possono escludere per ora alcuna ipotesi, tanto che al vaglio degli investigatori c’è anche la matrice dolosa.
Sembra che il punto di origine dell’incendio sia il piano terra della palazzina, situato vicino all’ingresso. I militari stanno ascoltando anche gli elettricisti e gli operai che hanno effettuato i lavori all’interno del magazzino recentemente ristrutturato. Nonostante l’incendio, le attività dell’ospedale San Raffaele saranno comunque regolari. E benché l’incendio abbia distrutto una grande quantità di documenti, l’ospedale assicura che non ci sarà nessuna ripercussione sui pazienti né sulle attività di assistenza, ricerca e didattica.