Inceneritore di Sesto: sì alla trasformazione

«Aumenteremo la quota di riserva dal 10 al 20 per cento in termovalorizzazione come quantità da prevedere per solidarietà a livello provinciale e regionale». L’assessore Bruna Brembilla esprime il «sì» della Provincia di Milano alla trasformazione di un impianto di termovalorizzazione dei rifiuti già esistente in quel di Sesto San Giovanni. Strutture cui s’aggiunge quella dedicata al trattamento nel comune di Abbiategrasso, «sullo stesso sedime del precedente impianto fermo da numerosi anni» e che, tra l’altro «sarà utile alla sperimentazione di nuove tecnologie». Indicazioni che vanno di pari passo con l’incremento della raccolta differenziata per «raggiungere gli obiettivi che il piano provinciale dei rifiuti si prefigge». Ma la sinistra radicale si oppone e definisce «un errore l’uso della termovalorizzazione». «Errore» che spacca la maggioranza di Palazzo Isimbardi, dove il Pd difende la scelta del suo assessore e osserva con qualche timore la scelta della Sinistra radicale. A dare un sostegno «responsabile» non resta, ancora una volta, che la disponibilità del centrodestra.