Incensurato nascondeva nel battiscopa 1200 dosi di coca per i giovani-bene

Arrestato insospettabile di 28 anni: avrebbe «incassato» 50mila euro

Erano destinate a rifornire i giovanissimi studenti delle famiglie romane «bene» le 1.200 dosi di cocaina sequestrate dai carabinieri della Compagnia Eur la notte tra domenica e ieri in un appartamento del quartiere Tiburtino.
I militari hanno anche arrestato il proprietario dell’abitazione, un giovane di 28 anni, ritenuto insospettabile. Il giovane (che è incensurato e disoccupato) nella sua abitazione, occultati in un’intercapedine ricavata dietro il battiscopa e sotto la cappa della cucina, nascondeva anche 40mila euro in contanti, provento del traffico di droga.
Le dosi di stupefacente erano state invece nascoste nel garage insieme con bilancini di precisione e materiale per il confezionamento in dosi. La droga venduta al dettaglio avrebbe garantito al «disoccupato» guadagni superiori ai 50mila euro.