Incentivi e quote latte: sì a fiducia dalla Camera

Passa a Montecitorio il decreto anticrisi: rottamazione di auto e moto, sconti fiscali per elettrodomestici e
mobili, ma
anche ammortizzatori sociali per i precari, aiuti per il tessile,
rimborsi per i risparmiatori Alitalia. Più le quote latte. Ora il testo passa al Senato

Roma - Rottamazione di auto e moto, sconti fiscali per elettrodomestici e mobili ma anche ammortizzatori sociali per i precari, aiuti per il tessile, rimborsi per i risparmiatori Alitalia, la possibilità di creare reti di imprese, risorse per gli Lsu nella scuola. Sono alcune delle misure contenute nel decreto legge incentivi sul quale oggi la Camera ha votato la fiducia con 298 voti a favore, 235 no e 2 astenuti. Il testo, che lunedì avrà il via libera finale da Montecitorio, passa, blindatissimo, in Senato per essere convertito in legge entro la fine della prossima settimana.

Le misure Il decreto incentivi ha assorbito anche il decreto sulle quote latte tornato al testo originario. Il pezzo forte del dl resta la possibilità di rottamare la vecchia auto o di cambiare la lavatrice o il divano. Ma con il passaggio alla Camera il provvedimento si è arricchito di diverse misure.
BONUS ROTTAMAZIONE 1.500 EURO Occorre cambiare la vecchia auto e acquistarne una nuova Euro 4 o Euro 5. Il bonus sale nel caso di vetture che inquinano meno e per l’acquisti di furgoncini.
PER DUE RUOTE 500 EURO Vale per ciclomotori e moto ed è condizionato all’acquisto di un Euro3.
ELETTRODOMESTICI E MOBILI, SCONTO 20% Il bonus fiscale è sull’Irpef ma è condizionato all’avvio di una ristrutturazione edilizia.
PACCHETTO PRECARI Si accelerano i tempi per accedere alla cig e aumenta dal 10 al 20% l’indennità per i co.co.pro. Consentiti anche piccoli lavori nel periodo in cui si è sospesi dall’occupazione.
DISTRETTI E RETI DI IMPRESE Agevolazioni fiscali alle imprese che scelgono di aggregarsi.
CDP ANCHE PER SOSTEGNO A PMI Si ampliano le funzioni della cassa Depositi e prestiti.
IVA CASSA ANCHE A FORNITORI ALITALIA Arriva l’Iva di cassa anche per le imprese fornitrici di imprese in amministrazione straordinaria.
300 MLN A SOSTEGNO ESPORTAZIONI La misura ha l’obiettivo di rafforzare il credito per chi esporta.
GIRO VITE SU COMPENSAZIONI FISCALI Vengono inasprite le sanzioni nel caso di compensazioni indebite.
10 MILIONI A TESSILE E CONCERIA Sostegno ai distretti industriali in crisi.
MINI-FONDO AI COMUNI Fuori dal patto di stabilità interno, per un ammontare complessivo di 150 milioni di euro, gli investimenti per le infrastrutture della sicurezza.
400 MILIONI PER LSU E CELEBRAZIONI Il fondo, alimentato anche dai conti dormienti, sarà istituito presso la presidenza del Consiglio.
SCONTI SU DECODER Per facilitare il passaggio al digitale terrestre. Saranno introdotti gradualmente nelle regioni e verranno legati alle condizioni di reddito.
BOND ALITALIA, MINI RIMBORSO Il governo stanzia 100 milioni per rimborsare in parte i piccoli obbligazionisti di Alitalia attraverso l’emissione di titoli di Stato con scadenza 2012.
MENO VINCOLI PER CENTRALI A CARBONE Via ai vincoli burocratici per convertire i vecchi impianti inquinanti per la produzione di elettricità in nuove strutture a carbone pulito che garantiscano un dimezzamento delle emissioni inquinanti. La norma interessa la centrale Enel di Porto Tolle.
DELOCALIZZAZIONE Gli aiuti alle imprese previsti dal decreto legge incentivi potranno essere concessi solo alle aziende che "si impegnano a non delocalizzare al di fuori dei Paesi membri dello Spazio Economico europeo la produzione dei beni".