Incentivi rottamazione, in arrivo 15 milioni

Rivelazione da Palazzo Marino: saranno finanziati dallo Stato per sostenere la mobilità

Quindici milioni di euro per rottamare le vecchie auto inquinanti. Lo Stato avrebbe deciso di finanziare un progetto per la mobilità sostenibile presentato nei mesi scorsi da Comune di Milano e Regione Lombardia. A rivelare questa decisione è l’assessore alla Mobilità Edoardo Croci, «segno che la collaborazione tra le Istituzioni è sempre vincente».
Intanto, la Regione sul fronte inquinamento da Pm10 sta per offrire ai lombardi un contributo ancora più incisivo, fanno sapere dagli uffici dell’assessorato all’Ambiente: «Un sostegno economico all’applicazione di filtri antiparticolato su veicoli diesel pesanti più di tre tonnellate e mezzo». Decreto «già approvato dal governo ma ancora in attesa di pubblicazione» chiosa l’assessore all’Ambiente Marco Pagnoncelli.
«Sostegno» che tra i mezzi circolanti nella provincia di Milano riguarda, fonte Automobile Club, qualcosa come 200mila autocarri che producono all’anno 816 tonnellate di Pm10. Montando filtri antiparticolato, secondo i dati forniti dall’Aifp, associazione italiana filtri antiparticolato, la riduzione della propagazione nell’aria del particolato prodotti dai motori diesel sarebbe pari al 90 per cento per i camion e al 50 per cento per le auto. «Se ipotizzassimo di montare i filtri su tutti i mezzi diesel circolanti nella Provincia di Milano, le emissioni di Pm10 di questi veicoli si ridurrebbero complessivamente del 75 per cento» annotano dall’Aifp. L’efficacia di questi dispositivi, aggiungono dalla Regione, è comprovata da studi e ricerche internazionali: «Adesso, restiamo solo in attesa che il governo pubblichi al più presto il decreto già approvato».
\