Inchiesta vip: Corona indagato per bancarotta

Il fotografo dei vip ed ex discusso concorrente della "Fattoria" è stato iscritto nel registro degli indagati in relazione al fallimento della Coronas, la sua azienda, dichiarata fallita nel gennaio scorso dalla sezione Fallimentare del Tribunale di Milano

Milano - Il fotografo dei vip Fabrizio Corona ed ex concorrente della Fattoria è stato iscritto nel registro degli indagati per distrazione in relazione al fallimento della sua azienda, la "Coronàs". L’indagine, scaturita appunto dal fallimento, è affidata al pm Eugenio Fusco. La società di Fabrizio Corona era stata dichiarata fallita nel gennaio scorso dalla sezione Fallimentare del Tribunale di Milano su istanza di Mondadori Pubblicità, che contestava all’agenzia fotografica il mancato pagamento di una fattura da 45 mila euro. "Nei prossimi giorni incontreremo il curatore fallimentare ed avremo un quadro più chiaro della situazione", ha spiegato uno degli avvocati di Corona, Giuseppe Lucibello.

Evasione fiscale
Il curatore fallimentare, l’avvocato Fabrizio Pellegrini, sta preparando una relazione per la Procura di Milano che sarà possibile una volta raccolta tutta la documentazione. L’iscrizione nel registro degli indagati del fotografo dei vip per bancarotta per distrazione e documentale si aggiunge a un’altra indagine per evasione fiscale che lo vede coinvolto con l’agente di spettacolo Lele Mora e l’ex moglie di Corona, Nina Moric. Sono accusati, con altre tre persone, di evasione fiscale per un ammontare di alcuni milioni di euro nell’ambito di un’ indagine nata dalla Procura di Genova e trasmessa poi a quella di Milano di cui è titolare lo stesso pm Fusco. Un presunta evasione che ammonterebbe a quasi 4 milioni di euro negli anni 2004, 2005 e 2006 per Mora, e per Corona, invece, per gli anni 2005 e 2006, di circa 3,7 milioni di euro.