Inchiodati dall’identikit e bloccati da una volante

Brutta avventura a lieto fine per una donna rapinata, ieri alle 20, da due pluri-pregiudicati nel rione Prati. I malviventi, T.P. 43 anni napoletano e T.E. ,55, di Taranto, dopo averla minacciata con una pistola, le hanno intimato di consegnargli i soldi in suo possesso, circa 60 euro. Sono poi fuggiti a bordo di uno scooter. A inchiodare i rapinatori, la descrizione che la donna ha fornito agli agenti di zona che hanno fatto scattare le ricerche. La volante 18, in particolare, ha intercettato in via Aurelia i balordi a bordo di uno scooter che, alla vista degli agenti, si sono dati alla fuga. Ma hanno perso il controllo del mezzo, sono caduti e hanno continuato la fuga a piedi. Il napoletano è finito in manette dopo una violenta colluttazione con un agente, mentre l’altro è stato bloccato da un altro poliziotto mentre era intento a minacciare con un’arma una sventurata automobilista, ferma con la sua vettura al semaforo. Nel dettaglio T.E. era latitante dal maggio scorso, a seguito di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura generale della Repubblica.