Incidente sull’Autofiori: giovane ucciso da un Tir

Un’altra vittima dell’autostrada nella Riviera di Ponente. Un diciannovenne della provincia di Varese è morto ieri mattina, sull'Autofiori, dopo essere stato travolto da un autoarticolato bulgaro, mentre si trovava nei pressi della sua automobile, pare incidentata.
La disgrazia è avvenuta, poco prima delle 5, al chilometro 131 dell'A10, in direzione Genova, tra i caselli di Sanremo e Taggia.
Stando ai primi accertamenti della Polizia stradale, sembra che il giovane abbia perso il controllo della guida e che per questo motivo si sia fermato sulla corsia di destra.
Al momento non si sa ancora se l’auto avesse subito danni per un eventuale scontro con il guard rail oppure se si fosse fermata a causa di un guasto al motore.
Di certo c’è soltanto che a quel punto il giovane sarebbe sceso dall'auto per accertarsi del danno e per sistemare il triangolo di emergenza, ma proprio in quel momento sarebbe sopraggiunto il Tir, condotto da un romeno di 29 anni, che avrebbe travolto sia il veicolo che l'automobilista.
L'impatto è stato talmente violento che la vettura è stata sbalzata per una ventina di metri più avanti, fermandosi nei pressi di una galleria. Il giovane è morto proprio a causa del fortissimo tamponamento del mezzo pesante con la sua auto.
Vista la posizione in cui si trovava il veicolo incidentato, la Polizia non ha avuto problemi a rimuoverlo. Per cui in definitiva il traffico sull'Autofiori non ha subito particolari rallentamenti nella mattinata.