Incidenti all’Olimpico Fermati tre tifosi

Tre tifosi romanisti, due ventenni e un minore, sono stati arrestati dagli agenti di polizia al termine delle due cariche di alleggerimento verificatesi prima della gara a piazza Dodi, nei pressi della Farnesina. Gli agenti sono dovuti intervenire per evitare che il gruppo formato da un centinaio di supporter giallorossi, molti dei quali a volto coperto, raggiungessero gli autobus che trasportavano i tifosi livornesi nel settore dei distinti nord dell’Olimpico. A uno dei supporter della Roma arrestati è stata sequestrata una bomba carta. Un agente è rimasto lievemente ferito. Dopo il primo gol della Roma c’è stato inoltre un fitto lancio incrociato di oggetti tra i tifosi della Roma e quelli toscani; gli stewart non ce l’hanno fatta a riportare la calma e così sono dovuti intervenire i poliziotti che si sono interposti tra le due opposte fazioni. Episodio curioso quando, al termine del primo tempo, il capitano del Livorno Cristiano Lucarelli ha chiesto conto al dirigente della questura di cosa fosse realmente accaduto. Il funzionario, ripreso da numerose telecamere, ha spiegato che l’intervento si era reso necessario per difendere i tifosi della squadra toscana. Attualmente, i livornesi sono ancora all’Olimpico; lasceranno la capitale in pullman e treno.