Incidenti sul lavoro cinque vittime in un solo giorno

Due morti nel Padovano, uno alla Fincantieri di Monfalcone, uno nel Frusinate, un altro nel Bolognese; mentre un operaio rischia di perdere un arto a La Spezia e un altro ha perso una gamba in un’azienda vicino a Como. Ieri, in un solo giorno, cinque persone sono morte per incidenti sul lavoro. A Frosinone ieri mattina un operaio è caduto facendo un volo di otto metri: a morire il 44enne Giulio D’Agostino che lavorava in un cantiere di Villa Santo Stefano. A Padova due uomini, il titolare di un’azienda di autotrasporti e il fratello sono morti folgorati alla Eurosfusi, a Schiavonia d’Este. I due stavano pulendo la cisterna di una betoniera quando con una lunga spazzola idraulica hanno toccato i cavi della linea a media tensione. A Ferrara un operaio bosniaco di 21 anni è stato travolto e ucciso da un treno mentre lavorava alla costruzione di un sovrappasso. Infine a Monfalcone è morto un operaio croato, schiacciato da un macchinario.