Incidenti sul lavoro Giovedì tragico: due morti, un ferito

Giornata tragica a Roma e nel Lazio sui luoghi di lavoro, con due morti e un ferito grave in tre diversi incidenti a Roma, in provincia di Latina e a Civitavecchia.
Partiamo dalla capitale: un operaio di 31 anni, Alfonso Bellofato, originario di Avellino ma residente a Cerveteri, è morto in un cantiere edile a Prima Porta, alla periferia Nord della capitale. L’uomo, titolare assieme al fratello di una ditta di costruzioni che lavorava in subappalto alla costruzione di alcune villette in via Tavernerio, nei pressi di Valle Muricana, stava manovrando un escavatore quando è crolalto un muretto di contenimento e il terreno è franato travolgendolo.
Il secondo incidente mortale è avvenuto con lodalità molto diverse in provincia di Latina. A Campoverde, frazione di Aprilia, un agricoltore di 67 anni è rimasto schiacciato dal suo trattore mentre lavorava in un campo. L’uomo, Erminio Iorizzo, è morto sul colpo. Nonostante il forte acquazzone che si stava abbattendo sulla campagna tra Campoverde e Le Ferriere, l’uomo aveva ugualmente deciso di uscire a lavorare la terra e mentre si trovava a bordo del suo trattore, per cause ancora in fase di accertamento, ha perso stabilità e non è più riuscito a riprendere il controllo del mezzo che si è ribaltato franandogli addosso. Sul posto i vigili del fuoco della compagnia di Aprilia che non hanno potuto far altro che estrarre da sotto il trattore il corpo ormai privo di vita del sessantasettenne.
Se l’è cavata ma è comunque molto grave invece Damiano Impiccichè, 32 anni, macchinista di scena rimasto seriamente ferito durante lo smontaggio delle scenografie del «Laureato», interpretato da Giuliana De Sio, rappresentata mercoledì sera al Teatro Traiano di Civitavecchia. Colpito da un pannello, l’uomo è caduto al palcoscenico finendo con l’addome sul grosso martello che stava maneggiando. Trasportato all’ospedale San Paolo, è stato operato nel corso della notte tra mercoledì e ieri per l’asportazione della milza che era rimasta lesionata. Dopo un sopralluogo, nella mattinata di ieri i carabinieri hanno sequestrato il pannello che sarà sottoposto ad una perizia.