Incinta chiede test a sei calciatori

Merano. Una signora ha fatto ricorso ad un avvocato per avere un assegno di mantenimento per il suo bambino. La signora, che svolge la professione di cameriera al Bar dello sport del paese, ha chiesto di sottoporre a test di paternità una decina di compaesani, fra cui sei calciatori della squadra locale. Pare che gli incontri avvenissero negli spogliatoi dopo gli allenamenti. Il presidente della società calcistica smentisce categoricamente, mentre tutto il paese si è stretto attorno alla donna. Per difenderla.