Incocciati jr brilla all’«Eucalyptus»

Annaluisa Conti

È stato un gennaio senza pace per i golfisti, culminato anche con nevicate «storiche». A Sanremo - dopo che la stagione agonistica aveva preso un buon avvio con la prima gara dell’anno patrocinata dalla FIG, il Trofeo omonimo con 140 partecipanti vinto da Roberto Isaia e Luca Carassole che hanno avuto anche la soddisfazione di vedere i loro nomi incisi sulle targhe lignee nella club house, come avviene fino dal 1953 - la scorsa settimana si è potuto giocare soltanto giovedì il Trofeo delle due Riviere con un numero non elevato di partecipanti per il cattivo tempo che ha imperversato anche sulla Riviera ligure. Le attese competizioni, il Lions Golf Trophy 2006 e il Trofeo Enzo Bracco sono state rinviate per il maltempo. È andata meglio nel Lazio dove si è potuto giocare su parecchi percorsi, Olgiata, Roma, Marco Simone, Arco di Costantino ed Eucalyptus. In precedenza su quest’ultimo campo (e al siciliano Picciolo), si son svolte due gare giovanili con ragazzi scalpitanti di mettersi finalmente alla prova. Fra le ragazze brillava Nicole Incocciati, figlia di Giuseppe, ex calciatore del Milan.