«Incontrammo due volte Younes in Italia»

Emissari di Gheddafi avrebbero incontrato «per due volte» in Italia il generale Abdel Fattah Younes, ex ministro del regime di Tripoli poi passato agli insorti e ucciso a Bengasi a fine luglio, in circostanze poco chiare. A dichiararlo è stato il figlio del rais libico, Seif el Islam, in un’intervista al «New York Times». Secondo alcuni, Younes - che era il capo militare del Cnt - sarebbe stato assassinato dagli stessi ribelli, convinti che avesse mantenuto legami con Gheddafi e facesse il doppio gioco. Una ricostruzione che il figlio del Colonnello è sembrato confermare: «Lo abbiamo incontrato due volte in Italia. Gli abbiamo detto: ti uccideranno alla fine della giornata perchè stai giocando con i serpenti. E lui ci ha risposto: non ha senso».