Incontri separati per i club, la Nord sosterrà solo il Genoa

Luca Russo

In campo per conquistare tre punti importanti per il cammino verso le zone alte, sugli spalti per capire come è cambiato l'orientamento della tifoseria organizzata dopo gli incontri in settimana. Avrà un duplice valore Genoa-Pro Patria in programma domani al Ferraris. Le componenti più calde della Gradinata Nord hanno ribadito che tiferanno novanta minuti per il Genoa, ma non per Preziosi.
Non si tratta di un'aperta contestazione, ma di una puntualizzazione doverosa per un distacco che sembra ormai definitivo. Resta invece ancora in sospeso la posizione dell'Associazione Club Genoani attesa ad una nuova riunione e ad un incontro con Preziosi dopo il confronto con le altre componenti del tifo rossoblù giovedì sera. Ma nel frattempo l’Ottavio Barbieri ha preferito non incontrare i club, riunendosi invece in un altro luogo per conto proprio. Insomma le precedenti riunioni sembrano aver incrinato qualche rapporto. Come detto non mancherà l'incitamento alla squadra in cui sembra finalmente svuotarsi l'infermeria. Rossi non è al meglio, ma dovrebbe partire dal primo minuto formando un fronte offensivo composto anche da Grabbi e Sinigaglia, un fronte camaleontico considerati gli esperimenti di Vavassori in settimana. Da una parte infatti si è rivisto il tridente dall'altra il cosiddetto schema ad albero di natale (due trequartisti dietro un'unica punta). Zaniolo, alle prese con dolori alla schiena, potrebbe invece dare forfait mentre Rimoldi di ritorno dall'Argentina dove era corso per problemi familiari potrebbe finire in panchina. L'argentino, capocannoniere rossoblu con tre reti, è già tornato in clima partita. «Sì è vero tre gol realizzati non sono pochi - ha dichiarato il centrocampista - Ma contano i successi del collettivo, più che quelli personali. Da parte mia ho tantissima voglia di scendere in campo, dopo la breve parentesi nel mio Paese, però è una decisione che spetta solo al mister. Spero che sia un anno importante e che si concluda in maniera positiva. Per noi, ma soprattutto per la gente e la società che mi hanno sempre trattato benissimo».
Ancora indisponibili, ma in recupero, restano Caccia e De Angelis. L'incontro di domani verrà diretto dall'arbitro Christian Zanzi della sezione di Lugo di Romagna.