Incursione dei vandali, paura nella sede regionale di Forza Italia

Atto vandalico ieri mattina alla sede torinese di Forza Italia: due contestatori si sono introdotti all’interno e hanno gettato a terra un secchio pieno di escrementi. Forza Italia parla di una vera e propria aggressione verbale e fisica. «D’ora in avanti - ha dichiarato il coordinatore regionale Guido Crosetto - chiediamo la tutela delle forze dell’ordine per la nostra sede e per il nostro personale, gente pacifica che chiede solo di lavorare senza disturbare nessuno. Che si possa arrivare a tanto, dimostra l’abiezione di chi compie gesti così assurdi». Il parlamentare ha poi aggiunto: «Se questo è il clima elettorale di un Paese democratico, c’è davvero da preoccuparsi. Mi rendo conto che ciascuno si esprima con quanto di meglio riesca a pensare e, purtroppo, ci sono alcuni personaggi violenti che in testa paiono avere soltanto escrementi. Questi personaggi, plausibilmente i soliti figli di papà che giocano a fare i rivoluzionari nei centri sociali, purtroppo possono essere molto pericolosi». Solidarietà della Lega. «Anche il nostro partito - sottolineano Stefano Allasia e Mario Carossa, segretario provinciale e capogruppo in Consiglio comunale - nelle settimane scorse è stato oggetto di queste intimidazioni. Condanniamo senza eccezione questi comportamenti vergognosi. Le persone che si comportano in questo modo dimostrano solamente di essere anti-democratiche e criminali, senza rispetto delle regole civili», concludono.