Indagato Accame ex portavoce Storace

Roma. L’ex portavoce di Francesco Storace, Nicolò Accame, è stato indagato per «concorso in intrusione abusiva di sistema elettronico e violazione della legge elettorale» nell’inchiesta sul presunto spionaggio politico prima delle Regionali 2005. Un’altra inchiesta, condotta dalla procura di Milano, ha portato all’arresto di 16 persone accusate di aver spiato i candidati presidente alla Regione, Piero Marrazzo, poi eletto, e Alessandra Mussolini, nel tentativo di screditarli a vantaggio dell’allora presidente uscente Storace. L’esponente di An, pur non essendo indagato, si era dimesso da ministro della Salute «per difendersi meglio» dalle accuse, equiparate a «schizzi di fango».