Indagine antidoping: arrestate tre persone

Il nucleo operativo dei carabinieri ha arrestato tre persone a Roma, Ravenna e Verres (Ao) nell’ambito di un’indagine antidoping. Individuati anche due canali di procacciamento delle sostanze vietate, dall’Olanda e dagli Stati Uniti. Le tre persone, ritenute responsabili di associazione per delinquere finalizzata all’importazione e alla commercializzazione di prodotti farmaceutici e integratori contenenti sostanze ad effetto anabolizzante o comunque in classe doping, sono state arrestate dando esecuzione ad altrettanti provvedimenti emessi dalla magistratura romana. È la terza puntata di un’inchiesta, denominata «Asgard», avviata nel marzo del 2004 in seguito alla morte della body builder Claudia Bianchi. I magistrati ritengono che la responsabilità del decesso della giovane sia del fidanzato, Federico Focherini, body builder di fama mondiale, arrestato a Modena il 3 ottobre 2005. Il secondo filone investigativo, che ha visto indagate 58 persone, si è concluso proprio poche settimane fa con altri 4 arresti e l’esecuzione di numerosissime perquisizioni in diverse regioni italiane.