Indagine del Cic sulle beccacce

Si è riunita in Milano l'assemblea annuale dei soci della delegazione Cic Italia. Dopo la relazione del capo delegazione Giovanni Bana che ha fatto il punto della situazione soprattutto in merito alle iniziative da portare a compimento o da intraprendersi nel corso del 2006, numerosi sono stati i temi dibattuti dai partecipanti. Silvio Spanò (presidente commissione uccelli migratori) ha illustrato i risultati del primo anno (stagione venatoria 2004/2005) della raccolta e catalogazione delle ali di beccaccia condotta in collaborazione con gli Amici di scolopax e patrocinata dal Cic Italia.
Successivamente Bruno Vigna (presidente commissione Garnd Gibier/Esposizioni e trofei) ha spiegato sia i termini dell'unificazione delle due precedenti commissioni separate Grand Gibier ed Esposizioni e trofei che il programma di lavoro della Commissione medesima, in stretto rapporto con Uncza e Urca, anche per la promozione di una crescita culturale sia tra i cacciatori dediti alle cacce di selezione, sia tra gli aspiranti misuratori ufficiali di trofei.
Sul tema della raccolta delle ali di beccaccia è intervenuto Alessandro Tedeschi (presidente dell'associazione Amici di scolopax) che ha ribadito il crescente impegno per una gestione venatoria sostenibile della beccaccia, sottolineando il progressivo miglioramento della raccolta standardizzata delle ali dei soggetti prelevati in Italia.
Sull'influenza aviaria, introdotto dal capo delegazione che ha richiamato i cacciatori e le associazioni a un ruolo di monitoraggio dell'avifauna acquatica e in tutte le iniziative connesse all'attività venatoria, è intervenuto Silvano Toso, direttore Infs, che ha fornito alcune spiegazioni dal punto di vista biologico, chiarendo che l'Infs conduce da 3 anni un monitoraggio sugli uccelli acquatici in Italia in collaborazione con il Centro di referenza nazionale sull'aviaria di Padova e coordinandosi con il ministero della Salute, sempre di esito negativo fino al rinvenimento dei cigni morti al Sud che tutti ormai conoscono.
Prima dell'avvio dei lavori, è stato infine proiettato il filmato Vormsi, l'isola delle beccacce, nella versione breve del Cic Italia. Tale versione, riversata su dvd in lingua italiana e sottotitoli in francese e inglese, curata da Massimo Marracci, verrà mostrata a Cipro in occasione della prossima assemblea internazionale del 30 aprile.