Indagine sui bus atei: «Pubblicità pericolosa»

L’ipotesi: «Pubblicità ingannevole e pericolosa». Non la solleva certo il sindaco Marta Vincenzi, che piuttosto invita i genovesi ad aspettare l’autobus successivo.
A verificare se la campagna dell’Unione Atei Agnostici Razionalisti (Uaar), che affittano gli spazi pubblicitari sugli autobus di linea genovesi per il loro messaggio contro la religione, può essere bloccata perché illegale è il Garante della concorrenza e del Mercato. Antonio Catricalà ha infatti subito inoltrato gli atti agli «uffici che si occupano di pubblicità ingannevole e pericolosa». (...)