Indagini Davanti al gip la ricostruzione della vicenda

Si apre una settimana importante. Si terrà lunedì mattina, 18 ottobre, nel carcere di Taranto, l’udienza per la convalida del fermo di Sabrina Misseri. La ventiduenne è accusata di concorso, con il padre Michele, nell’omicidio volontario della cugina, Sara Scazzi avvenuto il 26 agosto scorso, e del sequestro di persona della quindicenne. L’udienza si svolgerà dinanzi al gip del tribunale ionico alla presenza dei difensori della giovane, Emilia Velletri e
Vito Russo, e del pubblici ministeri inquirenti. Nei giorni successivi, probabilmente martedì sempre davanti ad un gip, comparirà il padre di Sabrina, Michele, che sarà interrogato, nel contraddittorio tra accusa e difesa, nel corso di un incidente probatorio che serve a cristallizzare la prova prima del processo.