Indagini partite dopo la scoperta di un fanalino

Era l’1.45 della notte tra il 30 e il 31 luglio quando una peruviana di 30 anni - Violeta de Flor Dextre Carreno - venne investita da un pirata della strada mentre attraversava in via dei Missaglia (al Gratosoglio). Insieme a lei c’era il figlio di 5 anni, rimasto illeso. L'automobilista scappò senza prestare aiuto e i soccorsi vennero allertati da un altro automobilista, giunto immediatamente dopo sul posto. Anche alcuni residenti della zona - che avevano sentito il rumore del corpo travolto e sbalzato diversi metri più in là - erano scesi in strada, mentre l’investitore aveva fatto perdere le proprie tracce. La sudamericana, ricoverata all’Humanitas di Rozzano, non riprese più conoscenza e morì 13 giorni dopo. I vigili cominciarono le loro indagini per rintracciare il pirata da un fanalino ritrovato sul posto e che sembrava essere quello di un furgone. Invece appartiene a un Suv.