India, cinque anni di terrore e attacchi

Questi i maggiori attentati perpetrati in India negli ultimi cinque
anni, molti dei quali avvenuti a Mumbai, l'antica Bombay, sconvolta
da una serie di attacchi

Mumbai - Questi i maggiori attentati perpetrati in India negli ultimi cinque anni, molti dei quali avvenuti a Mumbai, l'antica Bombay, sconvolta oggi da una serie di attacchi che hanno provocato almeno 80 morti e centinaia di feriti.
2003
13 marzo Un attentato dinamitardo contro un treno fa 11 morti e 65 feriti in una stazione di Mumbai. La polizia sospetta il movimento degli studenti islamici dell'India.
25 agosto 52 morti e più di 150 feriti in due attacchi con taxi-bomba a Mumbai attribuiti al 'Gruppo di vendetta dei musulmani del Gujarat'.
2004
2 ottobre Almeno 44 morti e 118 feriti in quattro attentati dinamitardi nel nord-est dell'India
-2005
28 luglio Almeno 12 morti e 86 feriti in un attentato contro un treno vicino a Janpur (nord).
29 ottobre Almeno 66 morti e circa 200 feriti in un triplice attentato in un mercato di New Delhi.
2006
14 aprile Due bombe fanno 12 feriti nella grande moschea di New Delhi.
7 marzo 23 morti in un attentato contro un tempio della città santa indù di Benares
11 luglio 187 morti e circa 900 feriti in sette attentati su treni e in stazioni di Mumbai. La polizia accusa un gruppo islamico del Kashmir sostenuto dai servizi di sicurezza pachistani. Gelo sul processo di pace indo-pachistano.
8 settembre Un triplice attentato dinamitardo fa 37 morti e più di 50 feriti vicino una moschea nell'ovest dell'India. L'India accusa un gruppo terroristico islamico appoggiato dal Pakistan.
2007
19 febbraio 68 morti in un attentato contro un treno che collega l'India al Pakistan, simbolo del processo di pace tra i due paesi.
19 maggio 10 morti a Hyderabad (sud) nell'esplosione di una bomba in una moschea.
25 agosto Almeno 36 morti e 60 feriti in due esplosioni quasi simultanee a Hyderabad.
23 novembre 13 morti e una quarantina di feriti in due attentati dinamitardi coordinati davanti ai tribunali di Pradesh, Faizabad e Benares (centro).
2008
13 maggio 63 morti e 216 feriti in sette attentati dinamitardi nel mercato di Jaipur. Un gruppo terroristico sconosciuto, i 'Mujaheddin indiani', rivendicherà questa serie di attentati e minaccerà nuovi attacchi a siti turistici indiani se Delhi proseguirà nel suo sostegno a Washington e Londra.
26 luglio Alcuni attentati dinamitardi ad Ahmedabad (ovest) fanno 49 morti e più di 160 feriti.
13 settembre
22 persone sono uccise e un ceque attentati dinamitardi quasi simultanei in diversi quartieri commerciali di New Delhi, azioni rivendicate da un gruppo islamico indiano.
30 settembre Un'esplosione uccide 7 persone e ne ferisce 82 in un mercato di Malegaon, la capitale dello stato del Maharashtra, 280 chilometri a nord di Mumbai.
20 ottobre 17 persone sono uccise e 30 ferite in un attentato dinamitardo a Imphal, capitale dell'estremo nord-est dell'India, alla frontiera con la Birmania.
30 ottobre Dodici attentati coordinati nello stato di Assam, nord-est dell'India, provocano 76 morti. Sono rivendicati il giorno dopo da un gruppo islamico indiano quasi sconosciuto, le 'Forze di sicurezza islamiche-Mudjaheddin indiani'.
26 novembre Almeno 80 morti e centinaia di feriti in una serie di attentati a Mombai, rivendicati per e-mail da un gruppo finora sconosciuto che si fa chiamare ' Deccan Mujaheddin'.