India, somme in denaro alle famiglie con bimbe

Il governo indiano ha annunciato ieri di aver introdotto una serie di incentivi da destinare alle famiglie povere con figlie. Il provvedimento vuole porre fine alla pratica dell’infanticidio delle bambine e a permettere loro una vita dignitosa. In pratica, alle famiglie povere verranno versate somme in denaro per la registrazione delle bambine alla nascita, per la loro vaccinazione, per l’istruzione e per impedire che si sposino prima dei 18 anni. Per le bimbe sarà poi sottoscritta un’assicurazione di 100mila rupie (circa 1.700 euro) alla nascita, mentre altre 200mila verranno consegnate alla famiglia in seguito. Il provvedimento sarà introdotto prima in sette stati come esperimento e poi sarà esteso a tutto il Paese.