Indici ai minimi dell’anno

Minimi da inizio anno per gli indici di Piazza Affari. La Borsa di Milano, allineata al trend ribassista dei mercati internazionali, ha bruciato 27 miliardi di capitalizzazione. Il Mibtel ha fatto segnare un calo del 3,45% a 29.542 punti, il S&P/Mib del 3,38% a 37.921 punti. Ondate di vendite si sono abbattute sui bancari, il settore più sotto pressione per via della crisi innescata dai subprime. Ma tra i peggiori ci sono stati anche Autogrill, che ha perso il 6,52% crollando a 13,84 euro, Fiat (in calo del 5,25% a 18,76 euro), Eni (-3,60% a 23,31 euro) e Pirelli (-3,5% a 0,74 euro). È invece riuscire a contenere le perdite Enel (-1,31% a 7,17 euro). Fra i bancari, Italease ha perso il 5,04% a 13,69 euro. Unicredit ha lasciato il 3,45% a 5,88 euro, Capitalia il 4,26% a 6,49 euro, Intesa-Sanpaolo il 2,93% a 5,42 euro, Mediobanca il 2,54% a 15,34 euro e Mediolanum il 3,59% a 5,14 euro.