Indici vicini ai record

La settimana ha visto l’indice delle materie prime Crb saldo sopra quota 300 punti. I rialzisti non escludono che il Crb possa tornare sui massimi del 1981 (intorno a 330 punti). Ma non mancano gli ostacoli. Si guarda all’andamento del dollaro, sospinto dal favorevole differenziale di tassi e crescita rispetto a eurozona e Giappone. Queste ultime due aree potrebbero risentire del mix dollaro forte e materie prime alle stelle. Non si possono dunque escludere prese di beneficio.