Indovina l’incasso avrai paga doppia E il sindacato dichiara sciopero

L’Ikea di Corsico vuole aprire a Ferragosto, ma i sindacati protestano. Anche per l’idea dello store manager Arack Ayadi di premiare con paga doppia il dipendente che indovinerà l’incasso della giornata. Un braccio di ferro che culmina con l’annuncio di uno sciopero proprio per il 15 di agosto dalle organizzazioni sindacali Filcams Cgil e Uiltucs Uil che bocciano la «lotteria» e contestano anche il fatto che il lavoro non sarà su base volontaria. «Alle richieste di discutere insieme come organizzare la giornata - si legge in un comunicato -, il direttore risponde con il gioco umiliante del toto-incasso». E questo «vuol dire che a parità di prestazione lavorativa, chi casualmente indovinerà un numero prenderà il doppio dei propri compagni di lavoro». Senza contare che lo stesso direttore ha scritto «a tutto il personale che quest’anno l’apertura del 15 agosto è stata un’opportunità da cogliere, ma che dal prossimo si aprirà ogni 15 agosto in tutti i negozi d’Italia». I sindacati hanno chiesto un confronto con l’azienda e oggi hanno indetto assemblee dei lavoratori nel punto vendita di Corsico. «Aspettiamo - dice Mariacarla Rossi (Filcams Cgil) - A noi interessa avere un confronto con l’azienda». Che risponde dicendosi disponibile a un incontro, ma sottolineando di aver sondato i dipendenti. «Un centinaio hanno dato la disponibilità a lavorare». I responsabili del personale «sono disponibili», assicura Claudio Rossetti, consulente per la comunicazione di Ikea. È la prima volta che la catena svedese resta aperta a Ferragosto in via sperimentale: lo saranno tutti i punti vendita milanesi e quello di Parma. E sul toto-incasso, «è un tentativo di coinvolgere i dipendenti. Un fatto di trasparenza sul fatturato. Una posizione in buona fede, non certo fatta per discriminare».