Indulto, primo sì in commissione

La commissione Giustizia della Camera ha dato ieri il via libera al provvedimento di indulto proposto dal ministro della Giustizia Clemente Mastella. La commissione ha autorizzato la sospensione della pena anche per i reati contro la pubblica amministrazione e per i reati finanziari e societari. Il rappresentante dell’Italia dei Valori ha votato a favore del documento nonostante le minacce di dimissioni del ministro Antonio Di Pietro, leader del partito, in caso l’indulto fosse stato approvato. Negative le reazioni del centrodestra. Secondo Edmondo Cirielli (An) segretario della commissione Giustizia si è trattato di «un vergognoso colpo di spugna».