Industria: arriva la ripresa ma non prima del 2009

da Milano

Un rallentamento moderato della crescita nel 2007 che si farà più incisivo nel 2008, mentre la ripresa dovrebbe arrivare solo l’anno seguente. Queste le previsioni sulla produzione dell’industria italiana stilata dal rapporto Asi (analisi settori industriali) curato da Intesa Sanpaolo e Prometeia. Nell’anno in corso, quindi, l’industria italiana registrerà una crescita della produzione (a prezzi costanti) dell’1,3% contro il 2,2% del 2006, frenando all’1% nel 2008 e tornando in aumento dell’1,6% l’anno successivo. La crescita arriva grazie al «positivo andamento della domanda delle famiglie» che rimarrà in aumento anche nel 2008. A questo proposito, secondo il rapporto, gioveranno in parte anche le misure contenute in Finanziaria sulla riduzione dell’Ici e l’alleggerimento della pressione fiscale. Buone notizie giungono dal settore più esposto negli ultimi anni alla competizione internazionale, quello delle Pmi. Secondo la ricerca queste mostrano un forte rafforzamento dell’export con conseguenze su crescita e redditività. A brillare saranno le piccole e medie imprese dei settori hi-tech, dell’elettromeccanica, dei mezzi di trasporto e degli imballaggi che hanno saputo mostrare flessibilità e capacità di presidiare nicchie di mercato. Più fragili invece le imprese del settore alimentare (più 1%).