Industria e sindacati domani a confronto

Sarà il ministro delle Attività produttive, Claudio Scajola, a concludere l’incontro organizzato per domani pomeriggio, ore 15, allo Starhotel di Corte Lambruschini, dal sindacato Uil di Genova.
Particolarmente significativo, nel contesto economico e politico attuale, specialmente ma non solo in Liguria, il tema, dedicato al ruolo dell’industria genovese nel contesto economico nazionale. Un argomento, comunque, sul quale si confronteranno le tesi di rappresentanti dei lavoratori e di grandi gruppi industriali.
Aprirà la serie di interventi Antonio Apa, segretario dei metalmeccanici dell’Unione italiana del lavoro, da tempo impegnato in alcune delle più importanti e delicate vertenze normative e contrattuali con le aziende di settore, a livello locale e nazionale. Apa ha partecipato, fra l’altro, attivamente alle recenti trattative per il rinnovo del contratto collettivo dei lavoratori metalmeccanico.
Seguiranno in successione gli interventi di Pierfrancesco Guarguaglini, numero uno di Finmeccanica, Fulvio Conti, amministratore delegato di Enel, e Luigi Angeletti, segretario generale nazionale della Uil.
Moderatore il segretario generale Genova e Liguria della stessa Uil, Floriano Cerdini.
Al termine, il ministro Scajola porterà il contributo al dibattito da parte del governo, ma anche in quanto profondo conoscitore della realtà industriale ligure che, pur in un momento congiunturale non certo facile che riguarda il Paese e l’Europa stessa, presenta punte di eccellenza, con risultati incoraggianti in termini di utili, investimenti, occupazione. Ne è un esempio la stessa Finmeccanica, capogruppo di aziende che hanno ripreso da tempo la marcia dello sviluppo.