Industria elettronica ripartono gli ordini

Anie

I settori aderenti all’Anie (imprese elettroniche ed elettrotecniche) hanno chiuso il 2004 con una lieve ripresa, pari al più 2,5%, del fatturato (più 5,6% l’elettrotecnica e più 1,3% l’elettronica). Ripresa trainata soprattutto da una crescita del 7,9% delle esportazioni (più 9,2% elettrotecnica e più 6,1% elettronica). I dati del primo trimestre 2005 riportano valori in calo sia nella produzione industriale (meno 9,5%) sia nel fatturato (meno 1,1% e in particolare più 0,1% elettrotecnica e meno 2,5% elettronica). In compenso, è favorevole l’andamento degli ordini, che mostra una crescita dell’8,7%, e tengono le esportazioni (più 1,2%, con meno 2% elettrotecnica e più 5,2% elettronica). Elettronica ed elettrotecnica mantengono però il primo posto per ricerca e innovazione, attestandosi al 45% di tutta la spesa privata in ricerca a sviluppo all’interno dell’industria manifatturiera italiana, con oltre il 5% del fatturato investito in ricerca. C’è però allarme per l’import di prodotti non a norma.