Industria, produzione in calo: -2,4% a novembre

L’indice della produzione industriale ha fatto registrare una flessione. Positivo solo il settore energia

Milano - L’indice della produzione industriale corretto per i giorni lavorativi ha registrato a novembre una diminuzione tendenziale del 2,4%, mentre nei primi 11 mesi del 2007, rileva ancora l’Istat, l’indice ha segnato un incremento dello 0,3% rispetto allo stesso periodo del 2006. Il dato della produzione industriale corretto per i giorni lavorativi ha segnato, rispetto a novembre 2006, un’unica variazione positiva per l’energia (+5,7%).

Variazioni negative invece per i beni intermedi (-4,4%), beni strumentali (-3,4%) e i beni di consumo (-2,8% il totale, -7,4% i beni durevoli, -1,6% i beni non durevoli). Gli indici destagionalizzati dei raggruppamenti principali d’industria hanno segnato un aumento congiunturale per l’energia (+2,3%) mentre si sono verificate diminuzioni per i beni strumentali (-2,1%), per i beni intermedi (-1,3%) e per i beni di consumo (-0,3% il totale). Nel confronto tra i primi 11 mesi del 2007 e lo stesso periodo dell’ anno precedente si è registrato un unico incremento (+2,2%) per i beni strumentali. Variazioni negative dello 0,3% per i beni di consumo, dello 0,2% per i beni intermedi e dello 0,1% per l’energia.

A novembre 2007 l’indice corretto per i giorni lavorativi ha registrato gli incrementi tendenziali più ampi nei settori dell’ energia elettrica, gas e acqua (+10%), dei mezzi di trasporto (+4,1%), della carta ed editoria (+3%). Le diminuzioni più marcate hanno invece riguardato i settori delle pelli e calzature (-13,7%), delle raffinerie di petrolio (-12,4%), del legno e prodotti in legno (-8,1%) e delle altre industrie manifatturiere (-7,9%). Nel confronto tra i primi 11 mesi del 2007 e lo stesso periodo del 2006, gli aumenti maggiori hanno interessato i settori gomma e materie plastiche (+4,2%); le diminuzioni più ampie hanno riguardato invece i comparti pelli e calzature (-6,6%).