Industria Usa: voci di fusione fra Gm e Chrysler

Si parla di una possibile fusione fra i due colossi automobilistici statunitensi, le trattative sarebbero al momento in &quot;pausa&quot; a causa della crisi dei mercati finanziari. Le indiscrezioni sono state rese publiche dal <em>New York Times</em><br />

Washington - I due colossi dell’industria automobilistica a stelle e strisce, General Motors e Chrysler, avrebbero iniziato a discutere una eventuale fusione. Lo afferma New York Times sul proprio sito internet. "I colloqui tra Gm e Cerberus Capital Management, la società di investimento proprietaria di Chrysler, sono cominciati da qualche mese ma i negoziati non necessariamente giungeranno ad un accordo". "Due persone vicine alle trattative hanno stimato che le possibilità di fusione venerdì erano del 50%".

Rallentamento per la crisi dei mercati Il Wall Street Journal ha confermato che General Motors ha intrapreso dei colloqui preliminari in merito all’acquisto di Chrysler ma le trattative sono state sospese per la situazione dei mercati finanziari. Una fusione modificherebbe radicalmente il paesaggio dell’industria statunitense automobilistica, riducendo a due il tradizionale trio delle "Big Three" di Detroit (Ford, General motors e Chrysler).