Industrial bank, esordio boom

La Borsa di New York ha quasi ignorato le blue chip, con gli indici ufficiali che hanno oscillato intorno alla parità, mentre il denaro si è concentrato su temi specifici: è il caso di Hanover Compressor che è arrivata a guadagnare quasi il 20%, per l’acquisizione della concorrente Universal Compressor, anch’essa in notevole rialzo. Crescita a due cifre per Lear dopo che Carl Icahn ha manifestato interesse per la società. Il merger di Strate Street su Investor financial Service ha fatto crescere quest’ultima fino al 27,5%. A Shanghai la matricola Industrial bank ha esordito in rialzo del 39%. A Tokio, Nissan arretra dell’8,3% dopo il profit warning; mentre la Borsa di Bombay segna il nuovo record. Oscillanti le piazze europee, con chiusure intorno ai livelli di venerdì.