I.net-Bt, fusione sospesa

Il Tribunale di Milano ha sospeso provvisoriamente la fusione per incorporazione della società di tlc I.net in Bt Italia sulla base del ricorso presentato dai soci Tamburi Investments Partners, Trafalgar Catalyst e Trafalgar Entropy. L’iniziativa cautelare dei soci si inserisce in un’azione di merito per ottenere l’annullamento della fusione o in subordine il risarcimento degli asseriti danni. La società dal canto suo «ritiene di aver operato in piena conformità alla normativa».