Infermiera ruba i ferri per fare piercing a casa

Con gli strumenti chirurgici, rubati dai presidi sanitari pubblici in cui prestava servizio, un'infermiera dell’ospedale San Paolo di Civitavecchia aveva organizzato in casa un ambulatorio per praticare piercing senza abilitazione anche ai minorenni al prezzo di 25 euro a intervento. La donna, 37 anni, è stata denunciata per furto continuato, esercizio abusivo della professione medica e lesioni personali. Per poter cogliere in flagrante l’infermiera, un carabiniere si è rivolto alla donna per un piercing ad un sopracciglio.