Infiniti Q50, nuove sensazioni di guida

DüsseldorfSkoda ha saputo cogliere appieno il consenso che il pubblico ha riservato all'ultima generazione dei Suv compatti proponendo, nel 2009, Yeti, uno dei più piacevoli rappresentanti della categoria. Piacevole per efficienza, versatilità, ma anche per il suo stile sobrio, sotto cui si cela una personalità solida, forte anche in termini di potenziale prestazionale, soprattutto in questa edizione che è stata rivisitata e aggiornata per meglio rispondere alle aspettative di un mercato che rimane sostenuto anche in questo tempo di crisi. Lo stile è stato aggiornato, all'esterno, nel frontale e nei gruppi ottici, sia anteriori che posteriori, mentre gli interni sono ora più eleganti e mostrano un più elevato livello di qualità esecutiva. Ma la novità più significativa è rappresentata dalla creazione di una seconda linea Yeti, Yeti Outdoor. Pensata per una clientela più giovane e in grado di sfruttare appieno le elevate capacità fuoristrada insite nel progetto ingegneristico, Yeti Outdoor mostra una più elevata grinta avventurosa nella adozione di protezioni in alluminio al frontale e in uscita dal sottoscocca.
Inoltre, i fascioni sottoporta hanno ricevuto un trattamento antigraffio con vernice nero opaco. Il risultato estetico è intrigante e, come detto, tira fuori l'anima selvaggia di Yeti. E Yeti sicuramente se lo meritava, vista l'ottima dimostrazione di competenza fuoristradistica che ha saputo dare su un tracciato decisamente impegnativo. Nella nuova gamma, Yeti Outdoor si propone come la versione dai contenuti più elevati, come dimostra la dotazione dei motori, tutti della classe prestazionale più elevata con il turbo-iniezione diretta 1.8 Tsi (160 cv) e il Tdi 2.0 (110, 140 e 170 cavalli).
Inoltre, Yeti Outdoor è proposta solo con trazione integrale a gestione elettronica, mentre quella a sola trazione anteriore arriverà nell'anno. Yeti, dal canto suo, sottolinea la sua versatilità proponendosi con trazione sia integrale sia anteriore e con un'ampia scelta di propulsori che parte dal turbo-iniezione diretta 1.2 Tsi (105 cv) e include il 1.4 Tsi (122 cv) e, soprattutto i turbodiesel 1.6 Tdi (105 cv) e i già citati 2.0 Tdi.
Su strada, Yeti 2.0 Tdi da 110 cv si è confermata un piacevolissimo Suv compatto, agile e scattante, con pregevoli doti di stabilità e di neutralità di risposta allo sterzo, elevata elasticità e ripresa, ma estremamente sobrio nei consumi, confortevole e adeguatamente silenzioso. La sua versatilità è straordinaria in quanto, in 4,22 metri di lunghezza, offre abitabilità vera per 4-5 adulti, più un vano bagagli da 405 litri che crescono a ben oltre 1000 abbattendo il sedile posteriore. I prezzi partono da 19.260 euro.