Inflazione, a febbraio +1,8%

Milano - L'inflazione a febbraio è risultata in aumento dello 0,3% rispetto a gennaio e dell'1,8% rispetto allo stesso mese del 2006. Lo comunica l'Istat, rivedendo le stime preliminari che indicavano un'inflazione congiunturale di +0,4% e annuale di +1,9%. L'andamento dell'inflazione a febbraio, spiega l'Istat, risente principalmente dell'accelerazione dei prezzi nel comparto dei servizi i cui effetti sulla dinamica dell'indice generale dei prezzi al consumo sono stati parzialmente controbilanciati dalla flessione del ritmo di crescita tendenziale dei prezzi nel settore dei beni. Un significativo contributo al contenimento dell'inflazione deriva dal perdurare della fase di flessione dei prezzi dei beni energetici iniziatosi a settembre 2006. Un freno alla crescita dei prezzi è dovuto anche al rallentamento sul piano tendenziale dei prezzi dei beni alimentari nonostante risultino lievemente aumentati rispetto a gennaio scorso. Un sostegno all'inflazione si deve invece agli aumenti dei prezzi dei tabacchi.