Influenza, attenti a bimbi e anziani

E' arrivata l'influenza e colpisce soprattutto i più piccoli, in particolar modo sotto i quattro anni, e gli anziani. Valle d'Aosta, Umbria e Marche le regioni più colpite. Resiste la Lombardia nonostante freddo e neve

Milano - E' arrivata l'influenza. Aumenta il numero degli italiani, soprattutto bambini, colpiti dal virus e la curva epidemica comincia la sua ascesa. L’incidenza totale è pari a 2,98 casi per 1000 assistiti, come quella registrata nel 2004-2005 dal Centro epidemiologico di sorveglianza dell’Iss.

Colpiti i più piccoli La fascia più colpita è quella tra 0 e 4 anni di età(incidenza di 6,70 per mille). Seguono i bambini tra i 5 e i 14 anni con 3,56 casi per mille, gli adolescenti (15-64 anni) e gli ultra 65enni.Se l’andamento dell’epidemia continuerà ad essere simile a quello di 5 anni fa il picco si registrerà agli inizi di febbraio. Al momento Val d’Aosta, Umbria e Marche sono le regioni più colpite con un’incidenza relativamente del 7,05, 6,65 e 6,6 per mille assistiti. Seguono il Lazio (5,69) e la Toscana (4,34).

Pochi casi in Lombardia nonostante il freddo Resiste invece la Lombardia (2,17 casi ogni mille) nonostante le nevicate e il freddo, nemiche della salute. Incidenza, infine, decisamente sotto la media per Piemonte (1,76), provincia autonoma di Trento (1,75) e il Friuli Venezia Giulia e Trento (1,49).