Informatica a scuola I «laboratori» non sono necessari

Caro Granzotto, leggo con grande disappunto che lo studio dell’informatica nelle scuole è stato abolito, nonostante facesse parte della riforma Moratti e ne rappresentasse uno dei 3 capisaldi: impresa, inglese e informatica. Mi dica, è una questione da ridursi a bisticcio fra donne ministro, la Moratti e la Gelmini, o c’è dell’altro che giustifica la marcia indietro? E come sarà possibile tenere il passo con il turbinoso progresso, se non si insegna ai nostri figli a maneggiare bene il computer?